Giovanni Carano Donvito - L'esperienza dell'economia attraverso la storia

Elenco Libri
Sergio D'Onghia
SUMA Editore
152
1999
Visite: 695

Recensione

Centocinquanta pagine, impreziosite da numerosi documenti inediti, nelle quali si delinea la lucida e mai faziosa analisi dell’economista Carano Donvito sulla cronaca arretratezza del meridione, indagata sin dagli albori dell’unità d’Italia. Dalla protesta contro il soffocante protezionismo di inizio secolo, alle inchieste sulle condizioni economiche e sociali dei contadini del mezzogiorno, agli scontri per la “terra” negli anni venti, all’affezione del fascismo, al riemergere della “questione meridionale” all’indomani della fine del secondo conflitto mondiale.

La fedeltà ai principi del liberalismo che accomuna l’orientamento ideale di Carano Donvito a quello dei più noti Einaudi, Croce, Nitti, Fortunato, De Viti De Marco, è il motivo conduttore dell’intero libro. L’ultima stagione del liberalismo italiano, è rivisitata attraverso l’opera e l’impegno civile di uno dei suoi più illustri rappresentanti.